FullSizeRenderL’edizione numero otto di Port3 si è svolta il 13 Dicembre presso il Teatro Metropolitano Astra di San Donà di Piave in occasione dell’evento conclusivo del Progetto Erasmus+ Aftermatch – Life Beyond Sport, dedicato allo sviluppo del post carriera sportiva degli atleti professionisti.

Una tavola rotonda con ospiti internazionali e aperta al pubblico ha preceduto lo spettacolo di Gravina e Di Lenna.

Dopo i saluti del Sindaco di San Donà di Piave Andrea Cereser che ha aperto i lavori, è stato presentato il progetto e si è dato voce ai relatori invitati: Rodolfo Vastola (ex membro della Nazionale Italiana di Canoa ed allenatore della Nazionale italiana di Canoa Polo), Greg Archimandritis (partner greco del progetto), Simone Mongelli (Project Manager della Scuola Centrale di Formazione), Roman Firlus e Adam Kucharczyk (atleti polacchi), i quali hanno raccontato alla platea le loro storie sportive, professionali e all’interno del Progetto stesso, in un’ottica di scambio di idee, buone pratiche ed esperienze.

Terminato il momento di condivisione, è stato il turno dei protagonisti di Port3 che hanno portato in scena il loro spettacolo, adattato per l’occasione al pubblico internazionale presente in sala, che ha potuto apprezzare a pieno il significato e i valori portati sul palco grazie alla presenza in sala di traduttori dedicati.

Come di consueto, anche per questa occasione i protagonisti hanno voluto accogliere sul palco qualcuno che con loro potesse commentare una porta speciale: questa volta è stato il turno di Rodolfo Vastola, che ha raccontato la sua esperienza prima come atleta e poi come coach (ha allenato la nazionale campione mondiale di Canoa Polo del 2016) e Riccardo Dei Rossi, campione mondiale di canottaggio.

Il pubblico numeroso accorso per l’evento ha fatto da cornice alla serata, l’ultima dell’anno per i protagonisti di Port3, che arrivati all’ottava tappa del loro viaggio hanno dato appuntamento al 2018…

 

Previous Image
Next Image

Iscriviti alla nostra newsletter
Sottoscrivi